fbpx
page-builder-per-wordpress

I migliori page builder per WordPress: Divi e Elementor a confronto

Ciao!

Oggi voglio parlarti brevemente dei page builder per WordPress. 

Ti dirò che cosa sono e quali per me sono i migliori per prezzo e funzionalità.

Partiamo per gradi.

Un page builder è un plugin, cioè una estensione che aggiunge delle funzionalità al tema di WordPress. 

Per usare un page builder quindi avrai necessariamente bisogno di un tema WordPress installato nel tuo spazio di web hosting. 

Esistono infinite possibilità tra le quali puoi scegliere e non voglio dilungarmi troppo su questo argomento. 

La mia esperienza mi ha portato a lavorare principalmente con alcuni temi premium che acquisto su marketplace affidabili come spiego in questo post dedicato a Come scegliere i migliori temi per WordPress nel 2021.

Per ottenere tutte le funzionalità che desidero e personalizzare al massimo la grafica dei miei siti, uso sempre dei page builder insieme al mio tema.

Quello che deve orientare la tua scelta, in estrema sintesi, è la compatibilità tra i due. 

Il page builder deve necessariamente essere compatibile con il tema che scegli. 

So di ripetermi ma lascia che te lo dica chiaramente: ne esistono centinaia, ed è facile perdersi acquistando quelli sbagliati.

Per orientare la tua scelta affidati alle communities dedicate a WordPress, dove puoi chiedere il parere di persone che come me, li hanno provati e ci lavorano quotidianamente.

Quelli che ti propongo oggi sono i due che uso quotidianamente con i miei clienti, ma sentiti libero di fare le tue ricerche e scegliere diversamente. 

Fai solo attenzione alla compatibilità. 

Che cos’è un page builder

Un page builder è un plugin che ti permette di modificare ogni dettaglio grafico e di contenuto del tuo tema WordPress. 

Il builder funziona come un editor a blocchi (in qualche modo è simile al tradizionale Gutenberg o al builder che trovi di default in WordPress ma presenta moltissime funzionalità aggiuntive). 

L’editor ti permette di realizzare ogni aspetto visivo e funzionale del tuo sito, di strutturare il layout delle pagine e degli articoli, di modificare l’header e il footer, di aggiungere moduli per i contatti e le newsletter senza avvalerti di plugin aggiuntivi. 

Con uno solo hai tra le mani infinite possibilità e puoi lasciare libero spazio alla tua fantasia.

Un page builder è uno strumento dalle infinite potenzialità sia per i designer più esperti che per chi è alle prime armi. 

Quindi se stai leggendo questo articolo perché vuoi realizzare il tuo primo sito su WordPress dovresti decisamente prendere in considerazione di usarlo.

Ti permetterà di ottenere risultati straordinari senza spendere centinaia di euro per appoggiarti al un web designer. 

Quali sono i migliori Page Builder per WordPress?

Come avrai capito il mondo WordPress è veramente vastissimo. 

WordPress è il content management system più usato in assoluto e il mercato dei prodotti correlati alla piattaforma è in continua espansione. 

Per questo motivo ogni professionista ti consiglierà gli strumenti migliori per il proprio lavoro, a seconda delle sue esigenze. del suo livello di conoscenza e secondo la sua capacità di spesa. 

Oggi ti parlo di quelli che per me sono in assoluto i migliori page builder per chi è alle prime armi, per chi quindi vuole creare un sito web bello e dal design accattivante e con ottime performance, pur non avendo esperienza e non conoscendo il codice.

Sì è possibile. Anzi più che possibile.

Devi solo spendere qualche ora per prenderci confidenza e il gioco è fatto. 

In più questi strumenti sono veramente professionali, sceglierli ti permetterà di integrare col tempo funzionalità aggiuntive al tuo sito, o delegare parte del lavoro a un web master che non dovrà ricominciare tutto il lavoro da capo, come spesso accade quando si scelgono prodotti di scarsa qualità. 

Ecco quali sono i migliori in assoluto per me.

Elementor versione base e Pro

Elementor è il primo page builder di cui voglio parlarti. 

E’ decisamente una bomba di plugin che ti permette di modificare ogni tema WordPress a tuo piacimento. 

Il suo grandissimo punto di forza è che anche nella versione gratuita ti permette di ottenere grandissime prestazioni. 

Ti permette di usare un sistema a blocchi con moltissimi widget per impostare con pochi click tutto quello che vuoi, da immagini a pulsanti con call to actions a video o testi. 

Come ti accennavo la maggior parte di queste funzioni sono già disponibili nella versione free, ma chiaramente Elementor Pro ti garantisce funzionalità senza limiti. 

Elementor ti da anche accesso a una serie di template già impostati. Si tratta di layout grafici che puoi usare personalizzando testi e immagini per costruire il tuo sito davvero con pochissimi passaggi e ottenere un design accattivante. 

Elementor è un plugin, quindi devi associarlo a un tema. 

Se scegli di usare Elementor nella sua versione base, dovrai scegliere un buon tema WordPress di supporto, assicurandoti che sia compatibile col plugin e rimanendo consapevole del fatto che, pur ottenendo moltissime funzionalità, ci saranno dei limiti nella personalizzazione. 

Se invece decidi di investire in Elementor Pro puoi appoggiarti a un tema base come Hello Elementor. La versione Pro ti garantirà comunque ti ottenere il massimo. 

Alcune delle features incluse nella versione Pro sono i moduli di contatto intermanete personalizzabili, la possibilità di aggiungere CSS (cambiare ulteriormente la grafica del tema) in qualsiasi modulo, accedere a un portfolio di templates più grande

Divi

Divi è un prodotto della Elegant Themes.

E’ un page builder che puoi scegliere di usare nella funzione plug-in associandolo a un tema compatibile, o che puoi ottenere come integrazione dello stesso tema Divi.

In pratica, per semplificarti l’esistenza e avere la certezza di ottenere massima compatibilità tra i tuoi strumenti di lavoro, puoi acquistare il tema Divi di Elegant Themes e ottenere il rispettivo page builder incluso di default.

Divi funziona come Elementor. 

Un sistema drag and drop ti permette di creare moduli e sezioni nelle tue pagine lavorando sia dal back end che dal front end. 

Non esiste una versione gratuita di Divi, ma al contrario di Elementor, ad oggi esiste una licenza lifetime che ti permette di ottenere con un unico pagamento, uno strumento che puoi usare a vita su un numero illimitato di siti web. 

Il tema Divi inoltre è un tema multi-funzione

Questo significa che puoi usarlo su qualsiasi sito tu voglia creare: che sia un e-commerce, un blog, un magazine o un portfolio. 

Divi come Elementor ti dà accesso a molti template professionali con layout pazzeschi già pre-confezionati che puoi usare per creare le tue pagine in pochi e semplici passaggi. 

La ciliegina sulla torta? 

Comprando il tema Divi non solo ottieni il page builder ma anche Bloom, un plugin per email marketing e Monarch, uno per impostare i tuoi bottoni di social sharing con un design esattamente in linea con quello del tuo sito. 

Quindi, avrai già capito quale dei due preferisco, ma in realtà si tratta in entrambi i casi di ottime scelte che dipendono decisamente da te e da quello che è prioritario per te. 

Conclusioni: Perché scegliere un page builder e quale è il migliore tra Elementor e Divi

Abbiamo visto quanto un page builder sia un ottimo alleato nella costruzione di un sito web sia per chi è alle prime armi che per web master e designer che devono gestire progetti più complessi. 

I page builder permettono di personalizzare al 100% i nostri siti web con un sistema semplice di drag and drop.

Nel caso di Elementor e Divi, in modo estremamente intuitivo permettendoci di vedere quello che cambiamo in tempo reale lavorando direttamente dal front end. 

Se cerchi online troverai moltissime fonti autorevoli che hanno testato le prestazioni dei due builder e potrai svolgere le tue considerazioni in base alle tue priorità.

Qui mi limito a riportare alcune evidenze emerse dalla mia esperienza: 

  • Elementor è, in termini di performance, leggermente migliore di Divi. Ha una struttura più leggera, inoltre se sei agli inizi, ti permette di partire con la versione gratuita e scegliere se proseguire con lui o meno. 
  • Divi presenta una caratteristica unica molto importante per ogni marketer, ma anche per chi ha in mente un progetto professionale, ovvero ti da la possibilità di fare A/B test sulle call to actions. 

In pratica puoi vedere quale chiamata all’azione produce più risultati dell’altra e ottimizzare i risultati del tuo sito. Può essere utile se vuoi aumentare gli iscritti alla newsletter o vendere qualcosa sul tuo sito.

  • Se scegli la versione a pagamento, Divi è più economico di Elementor Pro grazie alla licenza lifetime.

Nel caso tu voglia creare un solo sito web devi comunque considerare che scegliendo la licenza annuale, una volta scaduta, non potrai più ricevere gli aggiornamenti del tema installato sul tuo sito. 

Un tema non aggiornato può creare problemi di incompatibilità con funzionalità aggiuntive che potresti voler integrare nel tempo. 

Allo stesso modo, le licenze a vita non garantiscono mai lo stesso livello di standard di quelle annuali. Le case produttrici devono sopportare dei costi sempre crescenti e può capitare che col tempo non riescano più a garantire gli stessi quality standard iniziali.

  • Se acquisti il tema Divi hai incluso nel pacchetto il rispettivo builder e i plugin per social sharing e newsletter. Inoltre, essendo un tema multifunzione lo puoi veramente utilizzare per creare ogni tipo di layout.

In conclusione scegliere non è facile e non esiste una risposta unica per tutti.

Se la tua priorità assoluta sono le performance, che si possono comunque migliorare grazie a una attenta gestione dei media nel sito e integrando plugin come SG Optimizer e WP Rocket, ti consiglio di orientarti su Elementor. 

In realtà, se la velocità è la priorità numero uno, dovresti escludere a priori l’uso di un builder perché tutti appesantiscono il sito. 

Se sei alle primissime armi puoi iniziare con la versione gratuita di Elementor, oppure, se preferisci Divi, sul sito di Elegant Themes puoi testare la live demo gratuitamente. 

Ricorda che entrambi ti permettono di personalizzare ogni aspetto grafico del tuo sito grazie a un sistema drag and drop che puoi usare anche direttamente dal front end, accedere a tantissimi design accattivanti già pronti e sperimentare oltre i limiti della tua fantasia!

Un ultimo consiglio però, non usarli entrambi sullo stesso sito! 

Come sempre ti aspetto nei commenti con dubbi e domande

un abbraccio, 

Silvi

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This