fbpx

Ciao! E’ un piacere trovarti qui!

Oggi voglio parlarti degli elementi che compongono la brand identity in modo chiaro e semplice.

Hai letto moltissimi articoli ma hai ancora le idee confuse?

Ti capisco. Spesso i termini tecnici ci confondono più che mai.

Lascia che ti guidi in questo percorso.

E non ti preoccupare, i  paroloni li lasciamo sui libri e ci concentriamo sulla pratica. 

Alla fine di questo articolo avrai un’idea chiara dell’identità di marchio e potrai iniziare da oggi a migliorare quella del tuo brand.

Se ancora non mi conosci mi presento al volo! 

Il mio nome è Silvia e mi occupo di strategie in digitale.

Aiuto aziende e liberi professionisti a comunicare efficacemente online grazie al marketing emozionale. 

(Puoi approfondire qual è il mio lavoro di digital strategist da questo link se ti va) . 

 Veniamo a noi e alla brand identity ora! 

Ah dimenticavo la tazzina di caffè!

Mi fai compagnia?

Ci siamo!

Che cos’è la Brand Identity

La Brand Identity o identità di marca è il nome che usiamo per racchiudere tutti i fattori che determinano la riconoscibilità di un marchio. 

Ti faccio un esempio chiarissimo per cominciare.

A cosa pensi se dico Barilla?

Lasciami indovinare.

Vedi una tavola bianca apparecchiata con una famiglia tradizionale seduta attorno.

Il colore blu del pacchetto degli spaghetti e il famosissimo slogan “dove c’è Barilla c’è casa”.

Ci ho preso? 

Ho parlato di Barilla perché immagino tu sia in Italia e che quindi tu riconosca a colpo d’occhio questo brand. 

Potremmo fare lo stesso esercizio pensando a prodotti come la Nutella, o a brand come Coca Cola, Apple, Ikea, e, sei toscano come me, alla Coop! 

Quando pensiamo a questi brand, o ad alcuni dei loro prodotti diventati talmente popolari da essere immediatamente associati al loro marchio, (come la Nutella), siamo interamente “catturati” dalla brand identity. 

Li riconosciamo per alcune caratteristiche che con il tempo sono diventate uniche, e che senz’altro, ci portano a sceglierli a scapito di altri prodotti meno noti. 

Quindi la Brand Identity è data da tutte le caratteristiche di un marchio che lo rendono riconoscibile agli occhi dei clienti.

Ma quali sono nello specifico?

Ho pensato di dividere queste caratteristiche in modo schematico per rendere tutto più semplice. 

Spero che ti sia d’aiuto! Vediamole insieme!

Gli elementi costitutivi della brand identity

Gli elementi costitutivi dell’identità di un marchio si possono suddividere in tre diverse categorie che rispondono ad alcune caratteristiche: 

  • elementi testuali
  • elementi visivi
  • elementi valoriali

Gli elementi testuali

Gli elementi testuali hanno un ruolo cruciale nel definire l’identità di un marchio. 

Nonostante si tenda a declassare il potere della parola scritta a favore dell’immagine, il tono di voce dei testi aziendali, il tipo di comunicazione che viene veicolata online e persino il nome del brand hanno un potere evocativo enorme

Massima attenzione al potere delle parole quindi. 

Se siamo incerti sul tono di voce da dare al proprio brand,  è bene affidarsi a chi questo lavoro lo fa di professione, perché le parole fanno la differenza eccome!

(Non voleva essere un tentativo di vendita, ma d’altronde è vero, io mi occupo esattamente di questo. In generale il copywriting è il settore al quale devi interessarti per la cura dei tuoi testi)

Ecco quali sono gli elementi testuali:

  • Il nome
  • Il payoff (lo slogan, “Dove c’è Barilla, c’è casa”; “La Coop sei tu”; “Think Different”)
  • Il tono di voce in tutta la comunicazione scritta. Dal sito web, al servizio di email marketing per finire ai post condivisi sui social media, il tono di voce deve essere esattamente coerente e rispecchiare tutti gli altri elementi della brand identity.

Gli elementi visivi

Nell’era del visual, ogni aspetto della vera e propria immagine del brand è determinante per la sua riconoscibilità.

Le immagini evocano delle sensazioni immediate, esprimono concetti e valori, diffondono messaggi e raccontano storie, quanto le parole. 

Curarle è estremamente importante perché se le immagini del nostro marchio non sono all’altezza di quelle in circolazione, le nostre possibilità di successo si riducono drasticamente. 

Gli elementi visivi sono:

  • Il logo
  • La color palette (il colore utilizzato nel logo deve essere coerente con quello di tutti gli altri canali di comunicazione del brand e con la scelta del packaging)
  • Il packaging (deve richiamare il logo, i colori del brand, e come vedremo, i suoi valori)
  • Gli attributi del prodotto (le sue caratteristiche specifiche, devono richiamare l’unicità di quel marchio, vedi il sapore unico di Coca Cola)

Gli elementi valoriali 

Ed eccoci al nodo dei nodi. I valori.

Che ti sembri strano o incredibilmente reale, i valori sono la chiave di volta.

Immagini e testi hanno infatti il compito di trasmettere i valori del marchio, e far sì che raggiungano proprio quelle persone che li condividono (allontanando le altre).

Sul valore delle emozioni nelle strategie di personal branding ho scritto un articolo apposito.

Leggilo se vuoi approfondire questo ramo importantissimo del marketing!

C’è anche un esercizio pratico alla fine! 

Qui mi limiterò a dirti che gli elementi valoriali sono:

  • la vision del brand
  • il suo perché come ci direbbe Simon Sinek

Bene adesso hai visto in modo schematico,  e spero chiaro, tutti gli elementi che concorrono alla definizione della brand identity. 

Cerchiamo di tirare le somme!

Le caratteristiche di una Brand Identity di successo

Quali sono quindi le caratteristiche di una brand identity di successo?

Se sei arrivato fin qui senza saltare nessuno degli altri paragrafi sono certa che saprai già rispondere a questa domanda!

Avevi fretta di arrivare al sodo?

Don’t worry, I get you!

Ecco un riassunto ad hoc di quello che assolutamente non può mancare in una chiara strategia di brand identity!

(Sì anche l’Inglese è un loop che mi è rimasto perché ho un passato di lavoro estero nel ramo della cooperazione internazionale. Se continuerai a leggermi ogni tanto dovrai farci i conti!)

Torniamo alla brand identity!

Come deve essere?

  • riconoscibile
  • capace di differenziarsi (unica)
  • coerente
  • capace di suscitare emozioni 
  • creare un sentimento di appartenenza verso il brand

Here we go! 

A dirsi sembra facile.

In realtà ognuno di questi elementi è determinato da altre considerazioni fondamentali che riguardano il posizionamento del marchio e coinvolgono molti specialisti con competenze diverse. 

Nel mio lavoro ad esempio, collaboro spesso con altre figure che si occupano di elementi importantissimi della strategia digitale che vanno al di fuori della mia sfera di competenza diretta. 

Riconoscerlo è importantissimo per dare alle nostre idee la spinta che si meritano!

E tu hai mai lavorato al tuo personal brand o all’identità del tuo marchio?

Fammi sapere nei commenti quali difficoltà hai trovato!

Possiamo parlarne su Instagram dove mi trovi come @silvi.mangini

oppure, puoi iscriverti alla mia newsletter! 

(don’t worry scrivo pochissimo lì e non la userò per disturbarti, sono la prima che odia cancellare le mail inutili senza neanche aprirle)!

Un abbraccio e a presto!

Silvi

Pin It on Pinterest

Share This